Vizzini - Conferenza stampa di presentazione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2018

Si è svolta al Comune di Vizzini - ente capofila del Progetto SPRAR Vizzini Ordinario e MSNA – la conferenza stampa di presentazione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2018 che interesserà i comuni di Vizzini, San Cono, Raddusa, Grammichele e Mineo, che ospitano gli SPRAR gestiti dalla Cooperativa San Francesco –a Mineo lo SPRAR per MSNA gestito in ATI con la Cooperativa Opera Prossima. Ad aprire la conferenza stampa il Sindaco di Vizzini, Vito Cortese che ha sottolineato «La Giornata Mondiale del Rifugiato è un’occasione per dimostrare ulteriormente che si può convivere con gli immigrati; i progetti sono di alto profilo educativo e le cooperative che li gestiscono sono all’altezza di questo impegno notevolissimo»
A seguire l’intervento dell’Assessore ai Servizi Sociali, Maria Rosa Biondo che ha asserito «già nella conferenza di ieri abbiamo illustrato la situazione dei rifugiati allo stato attuale e quello che è stato il percorso del Comune di Vizzini che dal 2009 è attivo nel campo dell’accoglienza, e l’impegno dell’Amministrazione con i diversi incontranti con gli ospiti in piccoli gruppi per capire quali sono le criticità, cosa va migliorato e quali sono i punti di forza, e su questo lavoreremo».
A presentare gli eventi in programma Ulisse Privitelli, Referente Area Immigrazione per la Cooperativa San Francesco «Ad aprire il 22 giugno saranno lo SPRAR di Vizzini, che all’interno della villa comunale dalle ore 15.30 alle ore 18.30, proporrà momenti di animazione per bambini e adulti e la presenza di stand informativi ed espositivi dei laboratori realizzati in seno al progetto nell’ultimo anno di attività; e quello di San Cono che in via Croce dalle ore 15.30 alle ore 19.00 proporrà anch’esso animazione per bambini e adulti, artisti di strada, e stand espositivi e informativi, ma vi sarà anche la possibilità di visitare gli SPRAR presenti in prossimità dell’evento dalle ore 16.00 alle ore 18.00. A seguire il 23 giugno sarà la volta dello SPRAR Raddusa che proporrà animazione per bambini e adulti, artisti di strada, e stand espositivi e informativi in piazza Umberto I dalle ore 18.00 alle ore 21.00; un taglio sportivo quello proposto dallo SPRAR di Grammichele che attraverso un quadrangolare di calcio, con la squadra sportiva grammichelese e la popolazione locale e gli ospiti della struttura, attiverà un momento di integrazione al Villaggio Demetra nella S.P. Corvo Caminello dalle ore 17.00 alle 20.00. Mineo, infine, ospiterà il 24 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato che si svolgerà dalle ore 18.00 alle ore 20.30 in via Carlo Alberto dove ci sarà l’animazione per bambini, gli artisti di strada, la presenza di stand espositivi e informativi, l’attività di zumba e jumping, e le porte aperte allo SPRAR, con la possibilità di visitare lo SPRAR Mineo donne. Sarà inoltre possibile visionare in via Ducezio dalle 18.00 alle 20.30 la Mostra fotografica "Il calore del colore" e il video "Le vie del verismo"" realizzato dagli ospiti degli SPRAR di Mineo e Vizzini».
Le conclusioni sono state affidate Gesualdo Piazza, Presidente della Cooperativa San Francesco «Quest’anno abbiamo voluto suddividere in più giornate questa grande festa del rifugiato, seguendo le peculiarità degli ospiti ma anche la tendenza della popolazione locale affinché vi possa essere una maggiore attenzione e una maggiore presenza. Ci siamo soffermati soprattutto sulla parte ludico-artistica che ci è parso un modo per vivere insieme agli ospiti l’esperienza della festa, quindi attraverso gli artisti di strada, i concerti musicali che coinvolgono i giovani, l’animazione affinché i bambini ospiti degli SPRAR possano giocare insieme a quelli dei territori in cui essi vivono. Probabilmente il modo per parlare di integrazione non è parlarne ma “farla” in maniera attiva, condividendo momenti insieme».

  • admin
  • 22/06/2018